La barca e il falegname

“Prof, cosa vuol dire ‘falegname’?”. Ieri mattina, a scuola, una ragazza italiana di 15 anni mi ha posto questa domanda. E io ho subito pensato a Te, il figlio del falegname, che lei non sapeva cosa volesse dire. Poco più tardi, durante un’attività interdisciplinare, ho aiutato una sua compagna a fare una barchetta di carta e, mentre piegavo il foglio, pensavo a Colombo che, con navi fatte da fior di ‘falegnami’, sbarcò nella terra da dove lei proviene. E mentre se ne andava felice come una bimba, mi domandavo da dove cominciare ad annunciare Te Risorto. Troveremo mai parole per essere compresi? Ci accorgeremo che non sappiamo parlare? Se continueremo a deporre ai piedi dei giovani una testimonianza che loro non possono capire, non potremo lamentarci se la calpesteranno anziché raccoglierla.

Atti 7 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=At+7%2C51-8%2C1&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1