Cibo e gioia per tutti

Se la tua religiosità è basata sul digiuno e la rinuncia, se sei convinto che Dio ti chieda di restare fuori dalla vita e che la bellezza non fa per te, il Vangelo ti deluderà. Ti strapperà via le tue certezze e i tuoi schemi, e da digiunare per Dio, passerai a cucinare per gli altri. Non lotterai più per resistere a cibo e gioia, ma lotterai perché tutti ne abbiano. Non userai le tue forze per fuggire il mondo, ma per lasciarlo migliore di come l’hai trovato.

Mt 9,14-17 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Mt+9%2C14-17&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Imparo

Non viviamo solo di personali esperienze dirette. Ci siamo evoluti ad una velocità inaudita proprio perché le nuove generazioni hanno memorizzato le esperienze di chi ha vissuto prima, senza bisogno di toccare con mano per credere. Il racconto, la trasmissione a parole, è il segreto dell’Homo Sapiens. Senza fiducia in chi parla, però, la memoria rifiuta di registrare. Il bambino si fida ciecamente del genitore, perché si sente amato. L’amore rende possibile credere.

San Tommaso Apostolo Gv 20,24-29 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Gv+20%2C24-29&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Papa Francesco https://youtu.be/sgPcFTZgAe4

Ripartire

Non contestò la loro credenza anzi, la fece sua. Le colpe causano malattie, dicevano. Allora disse al paralitico: ti sono perdonati i peccati, àlzati e cammina. E, immediatamente, tutti capirono che Dio aveva dato agli uomini il potere del perdono sanante. Il potere di permettere agli altri di reinventarsi una vita, dopo le cadute, e camminare ancora. Magari non come si vorrebbe, ma certo così come si può.

Mt 9,1-8 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Mt+9%2C1-8&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Giustizia non altari

Odio le vostre celebrazioni, le disprezzo! Nemmeno guardo e non accetto quello che mettete sull’altare, come segno di pace. Non voglio più sentire il frastuono dei vostri canti. Fate piuttosto scorrere il diritto e la giustizia come un fiume in piena!

N.B. Come sempre, qui alla Locanda, il corsivo non è nostro. È Parola di Dio.

Amos 5 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Am+5%2C21-24&Cerca=Cerca&Versione_TILC=2&VersettoOn=1

Diffondi con coraggio la Locanda e la Locanda YouTube https://youtu.be/jYWQN1y18E4

Simone detto Pietro

Mi piacerebbe sedermi ancora sulla riva del tuo lago, a Cafarnao, tra quei ciotoli neri tondeggianti, di cui anche i muri della tua casa erano fatti. Sentire la tua voce mentre tiri in secca la barca, vedere tua moglie che ti saluta dalla soglia. Con che orgoglio le avevi presentato il Maestro, e che sollievo quando lei ti aveva sussurrato “mi piace”. Da quel giorno Gesù aveva iniziato a frequentarvi spesso. Gli piaceva la vostra famiglia, giocava con la vostra bimba, chiacchierava con tua suocera per ore. Portava pace. Ogni tanto, mettendoti il braccio al collo, diceva a tua moglie “te lo rubo per qualche giorno” e partivate. Al ritorno, lei ti chiedeva di raccontare. Un giorno ti disse “Simone, ah no, Pietro, voglio venire anche io con voi”.

S.Pietro e Paolo http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Mt+16%2C13-19&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Tutti i bambini

Grida dal tuo cuore, fa’ scorrere le tue lacrime. Non darti pace, alzati, grida nella notte! Alza verso il Signore le mani, per la vita dei tuoi bambini che muoiono di fame all’angolo di ogni strada. E tutti i bambini sono nostri, di tutti siamo responsabili. Se ancora non ci siamo fatti carico di qualcuno, perdonaci Signore, e facci vergognare.

Lam 2,18-19 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lam+2%2C18-19&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Aspetta a dirlo

Può sembrare una pretesa, la sua. Come avrebbe potuto, un lebbroso sanato, non raccontarlo a nessuno? Eppure gli chiede di andare prima al tempio a ringraziare Dio. Non si racconta di una festa mentre ancora si balla, né di un pranzo mentre lo si consuma. Anche i miracoli più evidenti hanno bisogno di un loro tempo di custodia nella nostra interiorità, prima di essere annunciati. La loro durata nella memoria altrui è proporzionale al tempo che abbiamo atteso per divulgarli.

Mt 8,1-4 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Mt+8%2C1-4&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1