Presente e futuro

Molti beni per molti anni. Avere garanzie per il futuro porta a credere di avere un futuro garantito. Il ricco di soldi, di servizi, di diritti, sfoglia il calendario contando su un tempo infinito, su una vita lunga, lunghissima, e la programma. Accade però che ciò gli provochi più ansia che gioia, e giunga persino ad invidiare il povero. Questi non può contare su alcuna difesa dagli imprevisti della vita e, paradossalmente, gode il presente con più convinzione. Come un bambino. https://youtu.be/nOItY_HPTA8

Lc 12,13-21 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+12%2C13-21&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Semplicemente

Non preoccupatevi di come o di cosa discolparvi o di che cosa dire. Quanto ci fa bene sentire queste tue parole, Gesù. Viviamo in un mondo fatto di “liberatorie”, vissuto tutto in difensiva, si sa mai che, un domani, il cliente ci faccia causa o il vicino ci denunci. E così facendo, camminiamo guardandoci le spalle, vacillanti ad ogni scelta, sempre più schiavi dei sospetti. Semplicemente illuminaci di speranza!

Lc 12,8-12 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+12%2C8-12&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Anche di più

Forse tutto questo gridare, arrampicarsi, postare selfie e opinioni; tutto questo voler vincere e non sentir ragioni; forse tutto è dovuto al suo esatto contrario: la maledetta, inconscia, costante paura di non valere un accidente. Se, ad ogni passero sul davanzale, gioissimo all’idea che lui è custodito da Dio ma noi anche di più, allora saremmo tutti più sereni, meno invidiosi, più grati alla vita.

Lc 12,1-7 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+12%2C1-7&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Dove andremo?

È molto più di un semplice indovino, tuttavia anche lui vede in anticipo ciò che accadrà. Non però che il futuro sia già scritto e il profeta abbia sbirciato in anticipo l’ultima puntata della serie. È l’esatto opposto. Il profeta vede il presente, lo vede meglio di chiunque altro. Per questo capisce dove porterà domani la strada percorsa oggi. Egli mette in guardia dai mali che accadranno se non si cambia rotta. Annuncia cose belle in arrivo, se si resta in cammino. È dunque possibile evitare i mali e, ahimè, può succedere di perdere il bene. Sta a noi, al nostro ascolto dei profeti del nostro tempo.

Lc 11,47-54 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+11%2C47-54&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Vi avvicina poi va

Divieto di cibi, obbligo di lavaggi, distanziamento dai malati, ecc Ogni religione spesso si presta ad insegnare regole e abitudini più igieniche che spirituali. E va bene così, è tutto cura dell’umanità. Non camminare sui sepolcri, era una di queste regole. I farisei si credevano puri, ma Gesù li definì simili a quei sepolcri che non si vedono e la gente vi passa sopra. Oggi direbbe: il vostro cuore è come un malato di Covid asintomatico. La gente vi avvicina credendovi sani e veri cristiani, e resta contaminata mortalmente dall’immagine distorta del vangelo che trasmettete. Se ne va caricata di pesi insopportabili, che voi non toccate nemmeno con un dito. https://lalocandadellaparola.com/youtube-locanda/

Lc 11,42-46 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+11%2C42-46&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Piatto e bicchiere

Che bello quando parli chiaro, Gesù. Quando ci eviti la fatica di interpretare, di supporre, di distinguere. Tu dici e noi eseguiamo, non è così che vorremmo la Chiesa? Eccoci accontentati da un ordine preciso: Date in elemosina quello che c’è dentro al piatto e al bicchiere. Non ci resta che agire. https://lalocandadellaparola.com/youtube-locanda/

Lc 11,37-41 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+11%2C37-41&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

PS un grazie di cuore a chi ha inviato un aiuto per gli amici di Timor Est. Di solito ringraziamo tutti, ma di alcuni non conosciamo né indirizzo né telefono.

Nuovo Mondo o mondo nuovo?

Martin Waldseemüller, La mappa del mondo, 1507. Per la prima volta viene utilizzato il nome “America”

Non siamo figli di una schiava, ma di una donna libera – scrive Paolo – a cui fa eco la dichiarazione universale dei diritti dell’uomo: “Tutti gli esseri umani nascono liberi e uguali in dignità e diritti”. Ma oggi è il 12 ottobre e noi ancora la chiamiamo “scoperta” dell’America. Come se, nel 1492, nessuno fosse già lì, ad abitarla. Come se fosse giusto appropriarsene. Come se fosse giusto farne una terra di schiavi e figli di schiava. Chissà come sarebbe il mondo se fossimo sbarcati sì, ma in punta di piedi, con tanta voglia di imparare, di stupire, di conoscere quella gente, la sua lingua, le sue preghiere. Ci saremmo ritrovati fratelli tutti. http://www.vatican.va/content/francesco/it/encyclicals/documents/papa-francesco_20201003_enciclica-fratelli-tutti.html

https://lalocandadellaparola.com/youtube-locanda/

Gal 4 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Gal+4%2C22-24.26-27.31%3B5%2C1&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1