Meritata rabbia

Scoppiò una disputa e ci fu un grande chiasso perchè i sadducèi affermavano che non c’è risurrezione nè angeli nè spiriti, mentre i farisei sì. Non avevano di meglio da fare? Forse anche noi facciamo chiasso e giungiamo a sera stanchi per “tantissime cose che non meritavano la tua rabbia e che t’hanno consumato, diminuito. Il fatto è che ognuno di noi ha una riserva di rabbia che poi si esaurisce e quando torni a casa e accendi il televisore e arrivano notizie che meriterebbero rabbia e indignazione… tu la rabbia l’hai finita! Assisti ogni sera a notizie di ignobili ingiustizie, catastrofi evitabili, a manifestazioni della cattiveria umana, a guerre, stupidità, avidità, ferocia, arroganza, cose vergognose, e non provi più nulla. Dentro di te risuonano lontane, quasi inudibili, tutte le insofferenze e le arrabbiature per il traffico, la pasta scotta, per le persone che non sono come tu vorresti, ma ormai non provi più nulla. Cambi canale, la giornata è quasi finita… Poi vai a letto e lentamente ti addormenti. La rabbia è un sentimento prezioso, non disperdiamola!”. (Virginia Raffaele)

4 minuti, Virginia Raffaele, Monologo sulla rabbia, 2017

Atti 22 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=At+22%2C30%3B23%2C6-11&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1