Come una carezza

Che ti prendano cose, tempo, tunica e mantello, ma non la dignità. Quella tienila sempre. Se ti devono schiaffeggiare, che schiaffeggino un uomo. Di rovescio, sulla guancia destra, si percuotono gli schiavi. Tu porgigli la sinistra. Che trovino il coraggio di toccarti il viso con il palmo della mano, come per una carezza.

Mt 5,38-42 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Mt+5%2C38-42&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1