E i bambini

Dice molto di te questa tua canzone. Il Signore ha guardato l’umiltà della sua serva, leggiamo noi nella traduzione. Meglio sarebbe scrivere che Ha notato l’umiliazione della sua donna di fiducia. E dunque la tua gioia esplosiva nel sentirti creduta e capita ci dice quanto incompresa ti sentissi. Quanti sorrisini maliziosi, quante ironie, quanti silenzi ambigui ti circondassero. E tu solissima, unica a credere. Poi con te si unisce Elisabetta e i due bambini. La nuova umanità.

Lc 1,46-55 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+1%2C46-55&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Foto by Esfry