Per chi crede

Come raggiungere, come comunicare e farsi capire da chi pare si sia chiuso in se stesso, muto di fronte ai nostri tentativi di riprendere un legame? Da che parte cominciare, che soluzione adottare con chi ci considera come morti, non ne vuole più sapere di noi e, più gli parliamo più si irrididisce e digrigna i denti? Non serve insistere. Questo genere di demoni non si può scacciare in alcun modo, se non con la preghiera. Non con ‘le preghiere’ ma la preghiera. Essa è uno stato in cui l’anima si pone, è una frequenza profonda purtroppo poco usata. Da lì, dallo stato di preghiera, è possibile raggiungere tutti, sempre, e parlare, perdonare e chieder perdono. Poi ci si rialza e si va alla propria occupazione, credendo che avrà il suo effetto. Perché tutto è possibile per chi crede, per chi prega.

Mc 9,14-29 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Mc+9%2C14-29&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Photo by Madalena, East Timor