Con la mano tesa

Di per sé non è difficile capire che un servo non è più grande del suo padrone né un inviato di chi lo ha mandato. Eppure, continuando il discorso ieri, il mondo è colmo di inviati e sostituti che si credono titolari del messaggio che portano. Scismi, guerre e liti condominiali sono spesso causate da questi tizi. Ci fu un tempo in cui addirittura il Vescovo di Roma, successore di Pietro, si definiva “vicario di Cristo in terra”. Ma noi abbiamo letto nel Vangelo che vicari di Cristo in terra sono tutti coloro che lui ci manda incontro con una mano tesa, ora per aiutarci, ora per chiederci aiuto. Che poi, forse, è la stessa cosa.

Gv 13,16-20 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Gv+13%2C16-20&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1