Si riflettono

Certo qualche incredulo rimane, ma di fronte ad un paralitico che si alza e cammina non c’è molto da obiettare. È sulle cose dell’anima che i sensi divengono inutili, al punto che molti ormai credono di non averla nemmeno. Eppure sono di più quelli che avvertono in sè un che di inafferrabile, un mistero di sensazioni, nostalgie, bisogno di amore e senso di colpa. Alcuni addirittura, al primo malessere fisico, fanno mente locale: cosa ho fatto di male? – si chiedono – creando così un ponte tra anima e corpo, tra materia e spirito. Non che Dio punisca nel corpo i peccati dell’anima, ma è innegabile che stress, rabbia e rancori si riflettono su stomaco, nervi e cervello. Sapersi dunque perdonati fa bene al fisico!

Mt 9,1-8 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Mt+9%2C1-8&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1