Di più o come?

Rendere uno studente più importante dell’insegnante non migliora la scuola. Tutt’al più, se ben preparato, sarà come il maestro. Eppure ci sono bambini che di fatto comandano la vita dei genitori, stravolgono la loro relazione, impediscono le loro amicizie. Ci sono cani e gatti chiamati “amore”, attorno a cui ruota la vita di famiglia. Capaci imprenditori asserviti ai capricci dell’ultimo pivellino assunto. Invertire le parti non rende più giusta una società, sposta semplicemente l’ingiustizia. Essere come non è essere di più. Il desiderio di risultare simpatici non deve farci abdicare ai ruoli educativi che la vita ci ha assegnato.

Lc 6,39-42 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+6%2C39-42&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1