Dimenticato

Rapito, legato e imbavagliato. Spaventato speri che qualcuno se ne accorga, che organizzi un’operazione per liberarti e salvarti. Ecco che arrivano i soccorsi, entrano in casa e ti invitano e fuggire con loro. E tu che fai? Li segui al volo? Macché. Non gli credi, dici che sono nemici, ti opponi, li scacci. Facendo così ti rovini da solo, non potrai mai essere salvato. Diventerai un rottame dimenticato. Come chi bestemmia lo Spirito Santo dicendo che è impuro. Che cioè non è capace di guarirti la vita. Resterai nei tuoi dolori perché gli impedisci di scacciarli.

Mc 3,22-30 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Mc+3%2C22-30&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1