Senza pretese

Quando si è tristi capita, ci si ferma a buttar giù qualcosa. Ti avevano trovato per caso, lungo il cammino, ed erano entrati. Senza troppi riguardi avevano chiesto una cena, presi dai loro discorsi. Parevano due contro uno. Sembrava lo volessero convincere che le cose andavano male. Lui invece ardeva di serenità. Poi sparì, come chi non paga il conto. I due lo seguirono in fretta. Tornarono? Divennero clienti abituali? Portarono amici? A te non importava. Tu sei sempre lì, con qualcosa di buono pronto per chiunque. Noi vogliamo essere come te, locanda di Emmaus. Il cuore pronto ad ogni viandante che non ha prenotato e che non tornerà. Ogni cena, ogni incontro, come fosse l’unico.

Lc 24,13-35 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+24%2C13-35&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Geniale https://youtu.be/cr6tH2ydilc