Come un seme

Ho sempre letto queste parole concentrandomi sulla piccolezza del seme e l’invisibilità del lievito. Sono immagini che ci consolano, ogni volta che constatiamo d’esser sempre meno a crederci in questo vangelo o, se non altro, ad aver voglia di togliere le pantofole e fare comunità “in presenza”. Stavolta però, più che la piccolezza, mi colpisce la potenza. Un seme è un potenziale gigantesco albero. La logica evangelica, il cosiddetto Regno di Dio, è una forza dirompente. Ogni pensiero in sintonia col pensare di Gesù, diffonde nel mondo una quantità di luce divina che non immaginiamo neppure, così come non ci capacitiamo dell’effetto di pochi grammi di lievito. Per questo è importante aderire con coscienza, consapevolmente, alla mentalità di Gesù di Nazaret. https://youtu.be/rDeP19PIqag

Lc 13,18-21 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+13%2C18-21&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1