Tra schiamazzi e urla

“Sarà anche vero che Dio mi ha messo al mondo – mi scriveva anni fa un’alunna – però di certo, dopo averlo fatto, mi ha dimenticata in un angolo dove sto ormai da 17 anni. Perché non sono riuscita a godermi la mia adolescenza? Perché mi hanno abbandonata?”. Perché dorme a poppa sul cuscino, mentre le onde si rovesciano nella barca ormai piena? Non gli importa che affondiamo? E a noi importa di chi affonda? Riusciamo a distinguere i suoi singhiozzi tra i rumori e gli schiamazzi di chi se la spassa, tra le urla di chi frigna per nulla?

Mc 4,35-41 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Mc+4%2C35-41&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1