1766 e già prima

Aveva 28 anni ed era il 1766. Dimostrò razionalmente che infliggere al colpevole una sofferenza fine a se stessa non porta a nulla. Dobbiamo molto al milanese Cesare Beccaria. Forse qualche parlamentare dovrebbe tornare a studiarlo in questi tempi in cui, sempre più spesso e senza vergogna, si torna a sentire tanfo di fascismo. In ogni uomo è scritto il desiderio santo di riparare il male con il bene, di donare ai poveri e restituire ciò che si è rubato. Saremmo tutti Zaccheo, se solo qualcuno credesse ancora in noi, se solo un uomo ci chiedesse di fermarsi a casa nostra anziché isolarci in una gabbia di solitudine.

Lc 19,1-10 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+19%2C1-10&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Consigliato: Il silenzio dei vivi https://www.amazon.it/dp/8838347905/ref=cm_sw_r_cp_apa_i_UfMVDbRKGFMAX