Come te stesso

Te ne infischi delle regole e cammini per le strade, vuoi incontrarti con gli amici. Poi ti fermi e ci ripensi: rischio io o rischiano gli altri? Sarò contagiato o contagerò? Giri i tacchi e torni a casa. Ma tu stesso non sai dire se l’hai fatto per amor tuo o del prossimo. Questo virus una cosa ce la insegna: ama il prossimo tuo come te stesso! Impossibile distinguere: siamo tutti interconnessi. Finalmente, in questi giorni, ce ne rendiamo conto.

Mc 12,28-34 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Mc+12%2C28-34&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1