Come loro

Saremo liberi davvero. O forse ancora più schiavi. Dopo, quando tutto questo passerà, saremo così come decidiamo di essere oggi. Più stressati, incapaci di ascolto e assetati di cose. Oppure liberàti, cambiàti, più umani. In questo grande silenzio stiamo toccando il tempo con le mani dei nostri antenati. Vivevano in casa, si spostavano poco, comunicavano di rado e morivano senza troppe spiegazioni. Stiamo vivendo come molti poveri contemporanei che fino a ieri ci vedevano viaggiare, spendere e ridere mangiando. Ora non ci invidiano più e pregano per noi che siamo diventati fragili come loro.

Gv 8,31-42 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Gv+8%2C31-42&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1