Come noi

Due giganti. Uno reso tale dall’enorme potere del suo ruolo. L’altro dall’infinita libertà del suo cuore. Il sommo sacerdote Caifa, che l’evangelista sfotte facendo notare che non era più nemmeno libero di dire cattiverie originali. Gesù di Nazareth, un laico come noi, che compiva molti segni e risvegliava i morti. Il primo era un personaggio pubblico. L’altro in pubblico non ci andava più – come noi – perché avevano deciso di ucciderlo e lui di morire non aveva voglia. Come noi.

Gv 11,45-56 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Gv+11%2C45-56&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1