Dietro quelle finestre

Finisce così il racconto degli Atti. Era iniziato solennemente con la Ascensione e la Pentecoste e ora siamo qui, a Roma, con Paolo detenuto ai domiciliari, in un appartamento in affitto, per due anni. In quel paio di stanze incontrò molte persone, forse più che in tutti i suoi viaggi. Chi l’avrebbe mai detto, guardando dalla strada quelle finestre, che lì dentro c’era la chiesa nascente? Chi l’avrebbe mai detto, ai tempi del lockdown, che quelle persone in videocall erano in preghiera? Ognuna chiusa per forza nella sua casa, senza però perdere tempo né fede anzi, rafforzando amicizie e spirito.

At 28 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=At+28%2C16-20.30-31&Cerca=Cerca&Versione_TILC=2&VersettoOn=1

Foto Paolo R.