Giocarsi

Aridàje, direbbero gli amici de Roma. Ci risiamo. Questo senso di “sono a posto” che prende chi vive di pratiche religiose ma non d’amore. Ho digiunato e fatto le mie offerte, tutto il resto non mi riguarda. E peggio sono gli altri, più mi godo la mia differenza. Più ladri, ingiusti e adùlteri ci sono, più giusto sono io. Come se non fossimo un’unica squadra. Come se fosse possibile essere cristiani per conto proprio, giocarsi da soli la vita.

Lc 18,9-14 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+18%2C9-14&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1