Gusto

Datevi da fare per il cibo che rimane, non per quello che non dura. Ci vuole stomaco per dire una cosa del genere a gente affamata, ma a quei tempi si reggevano osservazioni e consigli altrui. A noi bastano le prime parole: datevi da fare. Insomma, fate qualcosa: studiate, imparate, lavorate, leggete, datevi da fare. Perché se le guerre e le contestazioni le hanno affrontate i nostri padri, a noi tocca una guerra diversa. Essa è fatta di svogliatezza, assenza di prospettive e mancanza di gusto per il futuro. La si combatte dandosi da fare per ciò che rimane cioè per gli altri. Di gente affamata è pieno il mondo. Mai temere la fatica, chi si sdraia è perduto. Vivrà steso.

Gv 6,22-29 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Gv+6%2C22-29&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Gli sdraiati https://www.amazon.it/dp/8807885751/ref=cm_sw_r_cp_apa_i_EaYZCbAAPWXE1