Davanti a te

DA DILI, TIMOR EST – Abbiamo mangiato e bevuto in tua presenza ed è così che ci siamo cacciati nei guai. Se tu non fossi stato lì a guardare, avremmo meno responsabilità. Ma siamo noi stessi a dirlo: eravamo in tua presenza e abbiamo continuato ad abbuffarci. Mai che scostassimo la seggiola dal tavolo invitandoti a prender posto nella nostra vita. La tua presenza nelle nostre piazze era un insegnamento che non abbiamo voluto far nostro. Ora tu dici di non conoscerci e ci stupiamo pure, ma stai solo ripetendo le nostre parole. Non ti abbiamo riconosciuto presente in ogni essere umano. Come abbiamo potuto mangiare e bere con miliardi di occhi che ci fissavano? Ogni boccone è inghiottito davanti all’umanità intera, ogni avanzo è buttato sotto lo sguardo di chi non ha nulla.

Lc 13,22-30 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+13%2C22-30&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Gli occhi di nonna Maddalena