Come ti senti?

Siamo un po’ tutti così. Un posto a destra e uno a sinistra per i miei figli e gli altri che si arrangino. Le abbiamo viste tutti le immagini di chi si accaparrava un posto per fuggire da Milano. “Mi sento un profugo”, diceva un ragazzo. Chissà se ha mai visto il video dei profughi siriani, qui sotto. A noi la vita non sta chiedendo di fuggire dalla guerra ma di rimanere in casa al caldo, mentre gli addetti ai lavori si prodigano instancabilmente per noi. Sappiamo quello che diciamo? Non umiliamo i profughi e i poveri frignando perchè non possiamo andare al pub.

Mt 20,20-28 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Mt+20%2C20-28&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1