La distanza

Capita di scavare fossati tra noi e gli altri, di liberarvi coccodrilli e draghi per impedire guadi, di abbassare il ponte levatoio solo per un principe azzurro e qualche alleato. Capita di passare la vita creando distanze, senza nemmeno rendersene conto, come questo ricco che banchettava mentre il povero stava alla sua porta. D’un tratto, nell’aldilà, vede l’abisso che ha scavato. D’un tratto, ovunque, vediamo le linee della distanza da tenere. Ci fissa fredda sogghignando e ci ricorda di quando l’avevamo invocata, di quando gli altri non li volevamo tra i piedi.

Lc 16,19-31 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Lc+16%2C19-31&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1