La via?

Oh sì, certo, ripartire, ma come se non conosciamo la via? Sappiamo dove andare? Già ci manca quel silenzio, quella tregua in cui sembravamo tutti così attenti. La verità è che non abbiamo per nulla voglia di tornare a prima, alla fretta, al nervoso, nemmeno a quelle Messe sciatte che – mistero! – ad alcuni mancano così tanto. Come il detenuto alla vigilia della scarcerazione, abbiamo paura: che via prenderà la vita? È il momento della scelta, è l’ora di raccogliere le intuizioni di questo buio e decidere se ripartire in retromarcia o fare un salto. Non possiamo sapere dove andare, se non ricordiamo dove siamo stati.

Gv 14,1-6 http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=Gv+14%2C1-6&Cerca=Cerca&Versione_CEI2008=3&VersettoOn=1

Per non dimenticare http://www.vatican.va/content/francesco/it/messages/urbi/documents/papa-francesco_20200327_urbi-et-orbi-epidemia.html